Quali sono le caratteristiche di un prodotto biologico?

certificazione-biologica

Un prodotto biologico alimentare deriva dai metodi di coltivazione dell’Agricoltura Biologica. Tutti i prodotti biologici messi sul mercato sono contrassegnati da un apposito codice di riconoscimento tramite il quale è possibile risalire all’azienda produttrice e di trasformazione e all’organismo che ha effettuato i controlli. 

Ogni operatore biologico deve essere controllato e certificato da un Organismo legalmente riconosciuto.

Ma cos’è  esattamente il biologico?

L’agricoltura biologica è un sistema di produzione che:

  1. Contribuisce a proteggere l’ambiente, limitando l’inquinamento causato dalle attività umane.
  2. Non utilizza sostanze chimiche di sintesi né organismi geneticamente modificati (OGM).
  3. E’ regolamentata da rigorose norme europee (Regolamento Comunitario CE 834/2007) sia di coltivazione o allevamento che di conservazione, lavorazione e distribuzione. Le aziende di produzione e trasformazione sono certificate da Organismi riconosciuti e abilitati dal Ministero per le Politiche Agricole e Forestali.
  4. Fornisce al consumatore prodotti di origine sicura e di elevata qualità nutrizionale.

L’agricoltura biologica elimina l’uso di sostanze chimiche di sintesi  come diserbanti, antiparassitari, fertilizzanti chimici e lo sfruttamento intensivo dell’ambiente campagna; rappresenta pertanto la prima forma di agricoltura sostenibile (che conserva cioè le risorse naturali anche per le generazioni future).
Le pratiche agricole adottate in biologico, regolamentate dall’Unione Europea, prevedono il mantenimento e il ripristino dell’ambiente, della fertilità del suolo (risorsa “viva”, base dell’agricoltura biologica), la valorizzazione degli organismi utili per la difesa delle piante. La stessa cura e attenzione utilizzata nella coltivazione in campo viene adottata nell’allevamento degli animali.

Le norme di produzione bio devono essere adottate per almeno due anni per permettere una disintossicazione dai residui di prodotti chimici (periodo di conversione), prima che la produzione possa essere certificata come biologica.